14.07.23

Jacopo Sacquegno yntervista Chiara Varotto

Abbiamo pensato ad un format mensile grazie al quale potrete conoscere il nostro roster più da vicino.

A Luglio 2023: Jacopo Sacquegno e Chiara Varotto. (Applausi)


Un ritratto illustrato e tre domande: Jacopo racconta visivamente e intervista Chiara.


Jacopo – Le tue illustrazioni hanno una bellissima commistione di contorni grafici riempiti con trame fatte di fotografie di capelli, tessuti, piante. Da dove nasce questa ispirazione?

Chiara – Nel periodo della mia formazione, mentre ero alla ricerca di un mio stile personale, lavoravo molto con campiture piatte, niente digitale, ma con gli acrilici. Sperimentavo e cercavo una voce che fosse la mia, ben riconoscibile. Approcciandomi al digitale, ho trovato il mezzo molto performante, ma i riempimenti flat non mi sembravano la chiave migliore per esprimermi. Ho iniziato ad applicare delle texture per rendere più vivo l’immaginario, dargli maggior tridimensionalità e dinamismo. Mi piace l’idea che le mie illustrazioni possano essere viste sia da vicino, andando a caccia dei dettagli delle texture, sia da lontano, godendo dell’interezza della scena.

illustrazione-di-chiara-varotto-ragazza-stesa-in-riva-al-mare
illustrazione-chiara-varotto-donna-che-sorseggia-tisana-stesa-sul-divano
illsutrazione-chiara-varotto-due-ragazze-che-si-guardano-e-beveno-thè

Jacopo – Quanto c’è della “te bambina” quando crei le tue opere?

Chiara – Credo che del mio “io bambina” ci sia principalmente lo sguardo di meraviglia e di stupore con cui ancora riesco a guardare il mondo. Quello che mi permette di rendere fresca e spontanea la sintesi delle forme e i contrasti cromatici.

Jacopo – Il tuo lavoro spazia tra tantissimi progetti, supporti e obiettivi diversi. Quali sono i campi o i tipi di progetti su cui ti piace lavorare di più?

Chiara – In realtà mi piace lavorare in quasi tutti i settori e gli ambiti, perché ognuno ha una storia da raccontare e le mie illustrazioni possono essere il mezzo per raccontarla. Amo lavorare per l’editoria, per il fashion e il food. Mi piace quando l’illustrazione assume una dimensione reale e diventa tridimensionale e palpabile, come su un pack o un libro. È come se acquisisse vita propria, lo trovo molto affascinante.


L’arte del visual thinking di Jacopo Sacquegno diventa, non solo il ritratto di Chiara, ma l’intera yntervista: partendo dal suo passato, fino al suo stile personale di oggi, caratterizzato da texture diverse che diventano strumento evocativo e di espressione.

Puoi approfondire i profili di Jacopo e Chiara leggendo e immergendoti nei loro contenuti creativi!  


Articoli recenti

05.07.24

Yoonik Diary: Giugno 2024

Giugno 2024: Pride month, every month!

05.07.24

Yoonik Works: Giugno 2024

Giugno 2024: l'illustrazione non va in vacanza.

31.05.24

Yoonik Works: Maggio 2024

I nostri progetti di Maggio 2024!

13.04.22

Chiara Varotto yntervista Alan Zeni

Le nostre #Ynterviste: un format mensile grazie al quale potrete conoscere il nostro roster più da vicino. Aprile 2022: Chiara Varotto e Alan Zeni. (Applausi)


Un ritratto illustrato e tre domande: Chiara racconta visivamente e intervista Alan.


Chiara – Qual è stato il bacio che ha ispirato la tua passione per i baci?

Alan – Nessun Bacio e tutti i Baci. Più che il Bacio, a dire il vero, quello che mi ha ispirato i Baci sono i gusti che han lasciato. I gusti degli errori e delle cazzate fatte per rubare un Bacio piuttosto che le occasioni mancate di darne.

Nelle mie illustrazioni, come nei libri che le custodiscono, non ci si tuffa per ricordare o sognare un Bacio, ma succede che queste poche linee rievochino pensieri avuti in quel momento o le parole, le promesse e le maledizioni immediatamente successive a quell’istante.

Ho cominciato a illustrarli pensando che fossero fili di perle caduti nel mare della pancia di tutti noi che qualche romantico avrebbe potuto ripescare. Quasi come un profumo che riporta ad una sensazione personale.

Ho continuato ad illustrarne a centinaia scoprendo che somigliavano più a dei nei comparsi qua e là senza motivo apparente sulla nostra pelle. Piccoli buchi neri che possono nascondere universi che ci hanno cambiati e continuano a farlo. Perché un giorno mentre sei sotto la doccia, mentre ti guardi di sfuggita in uno specchio Tac! Quel neo che attira la tua attenzione e…

Chiara – Se non parlassi/scrivessi/illustrassi di baci, di cosa lo faresti?

Alan – Di viaggi e di persone, che poi è la stessa cosa.

foto-da-alto-di-alan-steso-sopra-una-sua-mega-illustrazione
illustrazione-di-alan-di-due-persone-che-si-baciano-demtro-un-ombrello-al-contrario

Chiara – Se dovessi associarti ad un ortaggio o ad un frutto, cosa saresti?

Alan – Direi un pomodoro. Tanti pensano sia una verdura e invece…


Puoi approfondire i profili di Chiara e Alan leggendo e immergendoti nei loro contenuti creativi!  


Articoli recenti

05.07.24

Yoonik Diary: Giugno 2024

Giugno 2024: Pride month, every month!

05.07.24

Yoonik Works: Giugno 2024

Giugno 2024: l'illustrazione non va in vacanza.

31.05.24

Yoonik Works: Maggio 2024

I nostri progetti di Maggio 2024!

Contatti

Sei un ILLUSTRATORE?

Yoonik coltiva il talento e realizza progetti di valore, mettendo a tua disposizione ordine, energia e professionalità. Se vuoi collaborare con noi, scrivici!


    Sei un'AZIENDA?

    Vuoi comprendere e sfruttare le infinite potenzialità dell’illustrazione? Scrivici! Possiamo sviluppare insieme soluzioni e progetti che ti permettano di distinguerti, competere ed evolvere nel mercato di riferimento.