14.07.23

Jacopo Sacquegno yntervista Chiara Varotto

Abbiamo pensato ad un format mensile grazie al quale potrete conoscere il nostro roster più da vicino.

A Luglio 2023: Jacopo Sacquegno e Chiara Varotto. (Applausi)


Un ritratto illustrato e tre domande: Jacopo racconta visivamente e intervista Chiara.


Jacopo – Le tue illustrazioni hanno una bellissima commistione di contorni grafici riempiti con trame fatte di fotografie di capelli, tessuti, piante. Da dove nasce questa ispirazione?

Chiara – Nel periodo della mia formazione, mentre ero alla ricerca di un mio stile personale, lavoravo molto con campiture piatte, niente digitale, ma con gli acrilici. Sperimentavo e cercavo una voce che fosse la mia, ben riconoscibile. Approcciandomi al digitale, ho trovato il mezzo molto performante, ma i riempimenti flat non mi sembravano la chiave migliore per esprimermi. Ho iniziato ad applicare delle texture per rendere più vivo l’immaginario, dargli maggior tridimensionalità e dinamismo. Mi piace l’idea che le mie illustrazioni possano essere viste sia da vicino, andando a caccia dei dettagli delle texture, sia da lontano, godendo dell’interezza della scena.

illustrazione-di-chiara-varotto-ragazza-stesa-in-riva-al-mare
illustrazione-chiara-varotto-donna-che-sorseggia-tisana-stesa-sul-divano
illsutrazione-chiara-varotto-due-ragazze-che-si-guardano-e-beveno-thè

Jacopo – Quanto c’è della “te bambina” quando crei le tue opere?

Chiara – Credo che del mio “io bambina” ci sia principalmente lo sguardo di meraviglia e di stupore con cui ancora riesco a guardare il mondo. Quello che mi permette di rendere fresca e spontanea la sintesi delle forme e i contrasti cromatici.

Jacopo – Il tuo lavoro spazia tra tantissimi progetti, supporti e obiettivi diversi. Quali sono i campi o i tipi di progetti su cui ti piace lavorare di più?

Chiara – In realtà mi piace lavorare in quasi tutti i settori e gli ambiti, perché ognuno ha una storia da raccontare e le mie illustrazioni possono essere il mezzo per raccontarla. Amo lavorare per l’editoria, per il fashion e il food. Mi piace quando l’illustrazione assume una dimensione reale e diventa tridimensionale e palpabile, come su un pack o un libro. È come se acquisisse vita propria, lo trovo molto affascinante.


L’arte del visual thinking di Jacopo Sacquegno diventa, non solo il ritratto di Chiara, ma l’intera yntervista: partendo dal suo passato, fino al suo stile personale di oggi, caratterizzato da texture diverse che diventano strumento evocativo e di espressione.

Puoi approfondire i profili di Jacopo e Chiara leggendo e immergendoti nei loro contenuti creativi!  


Articoli recenti

31.01.24

Yoonik Diary: Dicembre 2023

2024, non ti temiamo!

31.01.24

Yoonik Works: Gennaio 2024

Com'è iniziato il nostro 2024? Scoprilo!

03.01.24

Yoonik Diary: Dicembre 2023

Un Natale, e non solo, illustrato.

Contatti

Sei un ILLUSTRATORE?

Yoonik coltiva il talento e realizza progetti di valore, mettendo a tua disposizione ordine, energia e professionalità. Se vuoi collaborare con noi, scrivici!


    Sei un'AZIENDA?

    Vuoi comprendere e sfruttare le infinite potenzialità dell’illustrazione? Scrivici! Possiamo sviluppare insieme soluzioni e progetti che ti permettano di distinguerti, competere ed evolvere nel mercato di riferimento.