21.09.23

Ilaria Urbinati yntervista Allissand

Le nostre #Ynterviste: un format mensile grazie al quale potrete conoscere il nostro roster più da vicino.

Settembre 2023: Ilaria Urbinati e Allissand. (Applausi)


Un ritratto illustrato e tre domande: Ilaria racconta visivamente e intervista Alessandra.


Ilaria – Allissand, sei anche tatuatrice e modella: come dialogano insieme le tue passioni?

Allissand – Il lavoro di tatuatrice e quello di illustratrice hanno delle analogie, entrambi richiedono passione per il disegno e l’uso di metafore visive. Differiscono solo – quasi – nel tipo di pubblico: nel primo caso mi concentro sul singolo individuo, quando illustro invece cerco un linguaggio quanto più possibile universale. Per quanto riguarda la parte “modella” vi confesso che è nato tutto per caso e che mai avrei pensato di trovarmi in un ambito apparentemente tanto lontano da me. Una volta ero molto timida – in segreto lo sono ancora – quindi disegnare è da sempre la modalità che preferisco per comunicare. Mettersi davanti all’obiettivo ha richiesto molto più coraggio, ma mi ha aiutata a crescere e a scoprire l’intrigante mondo della fotografia. La combinazione delle tre cose mi permette di mescolare queste realtà in modo sempre nuovo e creativo.

Ilaria – I tatuaggi e l’illustrazione concettuale condividono l’utilizzo della semiotica, la rappresentazione dei simboli e degli archetipi visivi – consigliaci qualche risorsa utile per approfondire questi temi affascinanti!

Allissand – La semiotica è parte di noi. Ne facciamo uso tutte le notti, quando sogniamo: le immagini che la nostra mente crea nel sonno potrebbero essere lette per comprendere meglio i nostri moti interiori. Io ho scelto di affidarmi alle immagini per provare a capire il mondo. Mi sono appassionata a questi temi naturalmente, direi per caso e soprattutto per gioco. Confesso che mi diverte moltissimo associare simboli visivi per creare nuovi significati, una specie di rebus al contrario. Ovviamente studiare, fare ricerca è fondamentale, ma la vera chiave penso sia la curiosità, senza limiti.

Ilaria – Ci vuole la domanda di rito: quali sono i tuoi sogni nel cassetto e i tuoi progetti futuri?

Allissand – Sarò naif ma fin da bambina, quando vedo una stella cadente esprimo lo stesso desiderio. Sul serio, sempre quello. Non sono scaramantica, ma qualcuno direbbe che se ve lo rivelassi non si avvererebbe e io voglio lasciare a questo qualcuno il beneficio del dubbio! I progetti invece non ci sono, nell’ultimo anno sono cambiati talmente tante volte che ho perso il conto. Penso continuerò a lasciarmi stupire ma, tra le varie cose, mi piacerebbe lavorare sempre di più nell’editoria. Ah, e forse sto scarabocchiando quello che potrebbe diventare il mio primo timido albo illustrato.


Curiosità, passione, creatività e anche un pò di timidezza, hanno fatto scoprire ad Allissand dei mondi apparentemente scollegati, ma concretamente uniti tra loro. A noi invece, hanno fatto conoscere parte di lei!


Articoli recenti

26.02.24

Una collezione di francobolli illustrati

Il racconto dei momenti iconici dello Sport, sintetizzati graficamente e digitalmente in una piccola collezione di francobolli illustrati.

31.01.24

Yoonik Diary: Dicembre 2023

2024, non ti temiamo!

31.01.24

Yoonik Works: Gennaio 2024

Com'è iniziato il nostro 2024? Scoprilo!

31.07.23

Le cover dei libri di Allissand

Qual è il tuo libro preferito?

Un libro non si giudica dalla copertina. O forse sì?

Abbiamo chiesto al nostro roster di condividere con noi un’ispirazione letteraria e Allissand, autrice di questo format editoriale realizzato in esclusiva per Yoonik, ha illustrato a modo suo le cover di questi libri.

PS. Questo è un articolo in continuo aggiornamento!

La Fattoria degli Animali – 28 febbraio 2024

“La Fattoria degli Animali” è un romanzo a sfondo politico che denuncia le tirannie, in particolare l’era staliniana. Nel romanzo gli animali si ribellano contro gli umani che terminano per lasciare il posto a una nuova dittatura. Nella copertina, infatti, le orme degli ungulati si trasformano in quelle dell’uomo così come i maiali prendono fattezze umane nel libro di Orwell.

La lettera A del titolo vuole essere un rimando al mulino che gli animali devono costruire sotto gli ordini dei loro oppressori.”

Storie di ordinaria follia – 30 novembre 2023

“Per il decimo appuntamento della rubrica ho disegnato una copertina che racconta il rapporto di Bukowski con la scrittura, le donne e i vizi. Questi temi contraddistinguono la raccolta di 42 racconti, specchio della vita disordinata dell’autore ma anche del lato oscuro dell’America degli anni 30.”


Il Giovane Holden – 30 settembre 2023

“Salinger, in origine, desiderava che il suo libro uscisse con la copertina completamente bianca. L’ho accontentato, per metà. La mia interpretazione vuole essere un omaggio alla volontà dell’autore senza però mancare di raffigurare l’iconico berretto rosso del protagonista.”


Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare – 30 luglio 2023

“Con questa illustrazione ho scelto di rappresentare i due protagonisti iconici del noto romanzo di Sepúlveda. L’immagine, vista da uno sguardo esterno, sembra raffiguri semplicemente un gatto che osserva un gabbiano; in realtà, è il risultato di un’amicizia che trascende i confini e supera qualsiasi diversità o pregiudizio. Così, anche questa copertina è un invito ad andare oltre l’apparenza.”


La Sirenetta – 30 giugno 2023

“La copertina vede la Sirenetta di Andersen in un limbo tra il mare e la superficie, il suo riflesso è un presagio di quella che sarà la sua trasformazione al termine di tutte le prove che deve affrontare nella fiaba.”


Tropico del Cancro – 30 aprile 2023

“Il romanzo di Henry Miller non è famoso per la trama bensì per la sua narrazione senza filtri, un flusso di coscienza che ci porta a scoprire Parigi in tutta la sua bellezza e decadenza. La copertina vuole sottolineare l’aspetto erotico ma anche l’importanza del contesto in cui ci troviamo, con un piccolo dettaglio che rimanda alla Tour Eiffel.”


Piccole Donne – 31 marzo 2023

“Piccole donne ci insegna ad inseguire i nostri sogni nonostante le difficoltà che possiamo incontrare lungo il percorso. Proprio come Jo, determinata a trovare il suo posto nel mondo sfidando le costrizioni della società dell’epoca. E’ lei la protagonista della copertina, intenta a raccontare la sua storia e quella delle sue tre sorelle attraverso le pagine che sta scrivendo: i fogli assumono la forma di quattro profili femminili e, alcuni di questi, ne delineano uno più grande per rimarcare l’importanza della figura femminile.”


Il Nome della Rosa – 28 febbraio 2023

“Per illustrare la copertina di questo libro ho giocato sul titolo, ‘Il Nome della Rosa’: ho creato un intreccio di rovi e strade che rappresentano la trama intricata del libro. Mi piace lavorare sul significato profondo del racconto, lavorando su più piani di significato: ad un primo sguardo infatti anche il monastero, ovvero il luogo dove si svolge tutta la vicenda, può ricordare il bocciolo di una rosa.”


Bel-Ami – 30 gennaio 2023

“Il romanzo parla dell’ascesa sociale di Georges Duroy, un uomo ambizioso che si fa strada nell’alta società parigina manipolando donne potenti. Nella copertina l’ho rappresentato mentre “si fa strada” attraverso la sottana di una di queste, scoprendo nuovi orizzonti.”


L’Alchimista – 30 dicembre 2022

“La storia parla del viaggio di Santiago, un giovane pastore spagnolo che parte alla ricerca di un tesoro e finisce per trovare sé stesso e l’amore. Con questa illustrazione ho scelto di rappresentare un parallelismo tra l’inizio e la fine del viaggio, con un elemento comune: le nuvole/pecorelle. Santiago nel corso della sua missione si ricongiunge con l’anima del mondo e con il “tutto”, per questo lo vediamo diventare parte del cielo. In basso, sempre lui, osserva quella che sarà la sua meta (apparente), le piramidi.”


Il ritratto di Dorian Grey – 30 novembre 2022

“Ho scelto di giocare su una metafora dolce e sottile. Vediamo Dorian, in primo piano, con una rosa fresca e luminosa all’occhiello. Alle sue spalle il quadro ritrae la stessa rosa che appassisce e perde petali. Un petalo sfocia nella realtà e si posa sulla sua testa, esplicitando il suo tragico destino.”


Articoli recenti

26.02.24

Una collezione di francobolli illustrati

Il racconto dei momenti iconici dello Sport, sintetizzati graficamente e digitalmente in una piccola collezione di francobolli illustrati.

31.01.24

Yoonik Diary: Dicembre 2023

2024, non ti temiamo!

31.01.24

Yoonik Works: Gennaio 2024

Com'è iniziato il nostro 2024? Scoprilo!

Contatti

Sei un ILLUSTRATORE?

Yoonik coltiva il talento e realizza progetti di valore, mettendo a tua disposizione ordine, energia e professionalità. Se vuoi collaborare con noi, scrivici!


    Sei un'AZIENDA?

    Vuoi comprendere e sfruttare le infinite potenzialità dell’illustrazione? Scrivici! Possiamo sviluppare insieme soluzioni e progetti che ti permettano di distinguerti, competere ed evolvere nel mercato di riferimento.