10.03.23

Elisa Lanconelli yntervista Timidessen

Abbiamo pensato ad un format mensile grazie al quale potrete conoscere il nostro rooster più da vicino.

A Marzo 2023: Elisa Lanconelli e Timidessen. (Applausi)


Un ritratto illustrato e tre domande che diventano cinque: Elisa racconta visivamente e intervista Timidessen.


Elisa – Ciao Timidessen! La tua ispirazione maggiore viene dalle file dei supermercati, ma qual’è la corsia che preferisci? Trovi ispirazione anche nelle persone che la “popolano” o solo nei prodotti che ci trovi?

Timidessen – La mia corsia preferita è sicuramente quella dei surgelati! Il lavoro però è soprattutto introspettivo: scavo dentro nelle emozioni e le faccio uscire sotto forma di prodotti.

Elisa – Io al supermercato guardo sempre la spesa di chi mi sta di fronte alla cassa e mi immagino la sua vita. Mi dici la tua spesa tipo e un prodotto che non può mancare così che ti possa disegnare?

Timidessen – La mia spesa è totalmente caotica, prendo cose a caso ma un etto SCARSO di bresaola non manca mai. Dico sempre “scarso” per ovviare al problema del “un etto e mezzo, che faccio lascio?”, perché non so mai come rispondere.

Elisa – Tra tutti i prodotti che hai interpretato ci puoi dire il prodotto che hai amato di più disegnare e a cui sei piu “legato”?

Timidessen – Neuro Problems e Imbechilly: ricordo ancora quando li ho incrociati con lo sguardo in bagno e sono scoppiato a ridere da solo.

Elisa – Il tuo progetto è diventato subito virale: ma quali sono i pro e i contro del social per i creativi?

Timidessen – Tutto è nato sui i social nel 2020 e proprio i social mi hanno permesso di far conoscere questo progetto. Quello che posso dire è che con questa dinamica piano piano ci si ritrova in un loop creativo, una spirale dove non si capisce più se questo progetto lo stai facendo per il tuo bisogno creativo, per bisogno di approvazione o per soddisfare quello che il meccanismo di Instagram in qualche modo ti “richiede”. Se potessi dare un consiglio sarebbe questo: bisogna staccare ogni tanto, prendersi una pausa e ascoltare la creatività.

Elisa – Ultima domanda: uscirai mai dalle file del supermercato?

Timidessen – Sono già uscito con diversi progetti ed eventi, che mi hanno permesso di analizzare in profondità le emozioni che nei prodotti si “sentono” superficialmente. E voglio uscire sempre di più, perché credo che superare la TIMIDESSEN voglia dire anche godermi una emozione in più e una fetta di mondo che prima non conoscevo.


Sicuramente, noi non guarderemo più gli scaffali del supermercato con gli stessi occhi 👀

Emozioni, creatività, prodotti: il linguaggio visivo di Timidessen ci ha conquistati e con Elisa abbiamo potuto approfondirlo ancora di più.


Articoli recenti

31.01.24

Yoonik Diary: Dicembre 2023

2024, non ti temiamo!

31.01.24

Yoonik Works: Gennaio 2024

Com'è iniziato il nostro 2024? Scoprilo!

03.01.24

Yoonik Diary: Dicembre 2023

Un Natale, e non solo, illustrato.

Contatti

Sei un ILLUSTRATORE?

Yoonik coltiva il talento e realizza progetti di valore, mettendo a tua disposizione ordine, energia e professionalità. Se vuoi collaborare con noi, scrivici!


    Sei un'AZIENDA?

    Vuoi comprendere e sfruttare le infinite potenzialità dell’illustrazione? Scrivici! Possiamo sviluppare insieme soluzioni e progetti che ti permettano di distinguerti, competere ed evolvere nel mercato di riferimento.